Labyrinth II


2017
resina e pigmento
25 x 75 x 40 cm

 

La mia ricerca parte dallo studio anatomico dell’orecchio interno.
La realizzazione formale delle mie opere è l’astrazione del labirinto osseo: organo che mi interessa molto in quanto non visibile, adibito all’ascolto e all’equilibrio.